E' delle Lady il primo titolo

23/01/2012

E' delle Lady il primo titolo
Quando ad Ottobre all’ultimo istante si decise di iscrivere alla Coppa Comitato lombardo la squadra Lady over 40 al campionato propaganda, qualcuno sbuffo dicendo “Dove pensano di andare queste”. Bene la nostre Lady hanno preso le cose molto sul serio, sono partite subito decidendo di iniziare un micro ciclo di allenamenti con i nostri tecnici, così a testa bassa si sono trovate in campo alla prima partita proprio contro quel TC Quinzano che la scorsa Domenica gli ha conteso il titolo regionale. Quell’inizio fu una salita scomoda e impervia, perché si cominciò perdendo, le ragazze si fecero passare velocemente la delusione per la sconfitta giocando e rigiocando; da lì in poi sono arrivate solo vittorie.
Dicembre, si termina col secondo posto nel girone, che garantisce una semifinale a Varese contro il Cassano.
L’unica trasferta del campionato inizia col giallo della sparizione del furgone della Cano che viene rubato durante la notte, lasciando a piedi la squadra “ Sarà un presagio di quello che succederà a Varese?” si chiede la capitana Marina Bocca; bisogna arrangiarsi, trovato un monovolume partono tutte insieme con tifosi al seguito. A Varese, sotto gli occhi soddisfatti della presidentessa Antonella Guidi vincono con qualche sofferenza tutti gli incontri, arriva la finale per il titolo regionale, e la si giocherà in casa.
I giorno che precedono la partita sono pieni di dubbi, le lady si scervellano, vengono stilate almeno una decina di possibili formazioni anti Quinzano, fino a qualche minuto prima dell’inizio dell’incontro non ci sono ancora le idee chiare; la decisione viene dall’alto, la prende il maestro Adriano Da Ponte, che con la sua imperturbabile calma manda in campo per il singolare Fausta Gobbi, e per il primo doppio il duo Bocca Capellini. L’avversaria di Fausta è una vera atleta copre con disinvoltura tutto il campo, e il dritto le esce veloce: partita difficile per la nostra, che esce sconfitta tra gli applausi. Sul campo in fianco il doppio è saldamente nelle nostre mani, Marina e Paola comandano con decisione il gioco vincendo con facilità i 2 set.
Decide tutto il secondo doppio, per il Quinzano torna in campo la singolarista, per la Cano la coppia Adami Zanichelli. Silenzio tombale gli spettatori restano in attesa del risveglio delle nostre per tutto il primo set, la partita termina senza che Nicoletta ed Elvina diano segni di vita, 6 0 per il Quinzano; sosta di 2 minuti, capitan Da Ponte si avvicina alla panchina e dà con tranquillità ordini precisi: “ Andate a rete e accorciate gli scambi”. Nessuno mai potrà spiegare quale variabili influiscano negli incontri di doppio, ma da quel momento in poi magicamente le nostre iniziano a giocare e lo fanno anche bene, risultato ribaltato in pochi minuti 6 1 per la Cano; tutto è in perfetta parità, per decidere chi sarà campione regionale bisognerà giocare un tie break, dopo i dovuti scongiuri si inizia con le nostre subito avanti 3 1 poi sotto 3 4, ultimo patema sul 5 pari e finalmente arriva la vittoria.
I festeggiamenti non sono molto da Lady, le signore sono tornate tutte splendide ragazzine che saltano abbracciate in cerchio ridendo e urlando. Vincere è bello e fa bene, in alcuni casi può essere anche terapeutico, fatto sta che le nostre sono finalmente di ottimo umore e si lasciano premiare e fotografare insieme al delegato della FIT Giovanni Uggetti

La squadra Lady propaganda over 40: Marina Bocca, Anna Maria Bosio, Chiara Faveri, Fausta Gobbi, Nicoletta Adami, Paola Capellini, Elvina Zanichelli.

(si ringrazia: Nando Toso)

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner