Francy Masotto sfiora il podio iridato

01/09/2014

Francesca Masotto in azioneFrancesca Masotto in azione
Francesca Masotto in azione
RIVA DEL GARDA (TN) Si è concluso sabato il mondiale Audi Melges 20,record per partecipazione e livello tecnico degli equipaggi. Samba Pa Ti dell’americano John Kilroy con il campione olimpionico inglese Paul Goodison alla tattica e Jeff Raynolds a prua ha dominato ben 56 equipaggi provenienti da 11 nazioni e 3 continenti dopo una spettacolare serie di prove nelle acque del Garda Trentino.

Uno di quei mondiali da ricordare per spettacolo, livello tecnico-agonistico e presenza dei migliori tattici al mondo, di quelli che si ricorderanno tra i racconti in banchina di velisti di tutto il mondo. Si è concluso con 10 tiratissime prove e un finale piuttosto emozionante che poteva stravolgere le posizioni del podio.

Il titolo mondiale Melges 20 rimane quindi USA, Spettacolare secondo posto per l’italiano "Mascalzone Latino Jr." di Achille Onorato, figlio del famosissimo Vincenzo, tattico l’australiano Malcolm Page, oro olimpico a Pechino e Londra e il triestino Stefano Ciampalini a prua. Sul terzo gradino del podio sale Monaco Racing Fleet (Miani-Benussi-Gherarducci).
Ottimo risultato per la velista mantovana Francesca Masotto, a prua di “Fremito D’Arya” di  Dario Levi, con alla tattica Niccolò Bianchi e il trimmer Stefano Lagi, classificatasi 6° dietro al giapponese “Mamma Aiuto” (Kamei-Nakamura-Ruiz-Weiller) e gli statunitensti di “Shimmer” (Lucas-Melges-Michetti) conquistando però il terzo gradino del podio del circuito 2014 Audi Tron Sailing Series.
Nelle prime 10 posizioni compaiono 5 equipaggi americani , 3 italiani, 1 giapponese ed un monegasco a testimonianza della forte e massiccia presenza di team stranieri.
La sorella Giulia Elba invece, alla prua di Leviathan di Davide Albertini Petroni con alla tattica Nico Celon, termina il mondiale in 22° posizione.
Le due veliste mantovane, portacolori da sempre della Canottieri Mincio, hanno la fortuna di competere in una delle classi di più alto livello professionistico al mondo, con la loro peculiare caratteristica di concentrare un’ottima conoscenza ed esperienza nautica in due corpicini leggeri, richiestissimi in questa classe.

Il prossimo mondiale si svolgerà nelle acque della baia di San Francisco, in bocca al lupo alle nostre atlete.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner