Orgoglio e lacrime

24/01/2011

Orgoglio e lacrime
Il tennis Stezzano è il nuovo campione regionale, i nostri complimenti a questa squadra: se però esiste un titolo di vice campione, le nostre ragazze l’hanno ampiamente meritato, primo per aver vinto una splendida semifinale, secondo perché sabato è stato necessario disputare il doppio decisivo per aggiudicare il titolo.

La finale è iniziata con tutti i possibili carismi di ufficialità: alla presenza del CDA della Canottieri, presenti i giudici arbitri Raffaldoni e Iudicone, con gli arbitri di sedia Cattaneo e Carra, tutto lo staff dei nostri tecnici, i raccattapalle della scuola tennis e non ultimo il nutrito gruppo di tifosi.
Campo 4 Capella 3.1 – Sabbadini 3.4
Campo 5 Agazzi 3.1 – Franzetti 3.3
Le classifiche parlano decisamente a favore delle avversarie.
Nel tennis però alcune volte entrano in gioco fattori che hanno più a che fare con le emozioni che con le capacità fisiche e le qualità tecniche. Questo clima di ufficialità ha pesato come un sasso all’avversaria di Martina Franzetti, la 3.1 Agazzi che pare imbrigliata in conflitti interiori, incapace di affrontare le proprie paure, presente fisicamente ma assente emotivamente; alla Franzetti è sufficiente un gioco regolare per vincere la prima partita. Intanto sul campo affianco Chiara Sabbadini recupera da 2-4 per arrivare a 5-5 contro la Capella. A bordo campo compare qualche sorriso fiducioso.
Alla Sabbadini non gira nel migliore dei modi può contare 3 game bruciati dal punto secco, perde il primo parziale 7-5.
La Agazzi dà qualche timida parvenza di ripresa a Martina manca la freddezza per chiudere l’incontro da 3-2 per Martina si arriva a 6 3 Agazzi. Nelle stesso istante in cui inizia il tie break decisivo, sull’altro campo la Capella porta il primo punto allo Stezzano vincendo 6 2.
Tutti gli esiti restano sulle esili spalle di Martina, che al primo cambio campo è sotto 4-2, da lì in poi trasportata da una grande determinazione inizia una sofferta rimonta, al secondo cambio campo dopo essersi fatta venire e immediatamente passare un crampo è 6 a 6, dopo un attimo vince il tie break; urlo liberatorio di capitan Brighenti, tifosi in piedi.
Si va al doppio, in campo le stesse protagoniste dei singolari.
Agazzi sembra aver domato i propri demoni e con Capella mette in luce le capacità tecniche che la classifica dice. Il primo parziale 6-1 Stezzano è severo; l’unica chance l’abbiamo nel secondo dove una timida volè sbagliata ci impedisce di andare avanti 4-1, le bergamasche chiudono meritatamente 6-4.
Le ragazze sono comunque soddisfatte la squadra con Martina e Benedetta Ballista, resta vicino al capitano a premiarle è arrivato il delegato della FIT Giovanni Uggetti.



Tennis Coppa Comitato Fascia C maschile

Le trasferte invernali a Cernusco sul Naviglio hanno portato bene , alla formazione femminile in Dicembre e ieri ai ragazzi, che hanno conseguito una chiara vittoria per 2 0. Sono stati sufficienti i 2 singolari per chiudere l’incontro.
Sopra un più che consunto campo in Mateco, Diego Marchi giocando col freno tirato, per evitare spiacevoli incidenti, chiude 7 5 6 3 senza sfilarsi la tuta di dosso: le differenze in campo sono state più chiare di quanto dice il risultato, la dice lunga la faccia stanca dell’avversario di Diego, che a fine partita confessa la sua stanchezza.
Bella prova di Corrado Badalucco che vince al tie break decisivo giocando su un campo in cemento lisciato, effetto pista pattinaggio, contro un avversario decisamente abituato alle tecniche di gioco su ghiaccio.
Restiamo in attesa dei sorteggi per vedere se Domenica ci riuscirà di giocare i quarti di finale sui campi in terra della Canottieri.


Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner