S.Lucia arriva remando

14/12/2012

S.Lucia arriva remando
Per gli oltre trenta ragazzi e ragazze del canottaggio deve essere stato uno shock...Marco Penna e Marco Testoni che distribuiscono fette di pandoro e regali invece che esercizi ai pesi ed addominali. I remoergometri alzati per lasciare spazio ad una tavolata imbandita (grazie al contributo dei genitori dei ragazzi), ed a giochi modello animatore di villaggio turistico. 
Ovviamente stiamo parlando di canottieri, senza un minimo di sudore e fatica la giornata è inutile, quindi la prima tappa è una staffetta con i remoergometri, all'aperto (-3°). Una volta rientrati, per evitare che lo sbalzo termico infastidisca i notri atleti, i due allenatori chiedono loro di spogliarsi (solo la presenza delle ragazze ha evitato il nudo integrale) e formare una montagna con gli abiti. Dopo una vigorosa mescolata ecco l'ordine di rivestirsi. I risultati sono tutt'altro che banali, come dimostra la foto qui accanto. 
S.Lucia arriva remando
Una lunga pausa per ritornare in possesso dei propri vestiti, o almeno di qualcosa che ci assomigliasse, poi inizia la versione invernale del "gioco aperitivo"; due file ed una fetta a testa, vince la fila che la mangia tutta in meno tempo. Otto secondi ed un nuovo record mondiale dopo è già il momento dei regali. Cuffie e guanti fanno capolino dai pacchetti, insieme alle meno tradizionali fascette da elettricista e tette di gomma. Ma sembra che nessuno si sia lamentato, anzi...
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner