Torna la regata Sociale

13/05/2011

Un'immagine della regata del 1973Un'immagine della regata del 1973
Un'immagine della regata del 1973
Era dai primi anni 80 che alla Canottieri Mincio non si assegnava il titolo di campione sociale di vela. Un titolo totalmente onorifico, ma per cui domenica torneranno in acqua oltre 30 natanti, dai laser ai cabinati, in pratica l’intera flotta ormeggiata alla Mincio: “Nessuno scenderà in acqua con eccessiva carica agonistica – spiega Francesca Pavesi, tra gli organizzatori della regata – la regata sociale è un momento per divertirsi, godendosi il piacere di andare in barca e per promuovere la vela”. In effetti il colpo d’occhio di oltre 30 vele sul piccolo bacino del lago superiore sarà spettacolare, basta ricordare il recente memorial Masotto, che di vele ne ha portate una cinquantina. “Speriamo che si sia vento, nessun pericolo se dovesse piovere, usciremo lo stesso, e poi il risotto si mangia al coperto” scherza Pavesi, il cui papa Ferrante Pavesi freme per bissare il successo del 1973, quando vinse in coppia con Roberto Cominotti il primo raduno sociale: “Questa volta gareggerà con la mamma, entrambi ultra 70enni, ma la passione per la vela è inestinguibile. E’ merito suo se abbiamo deciso di trovarci, ha tenuto unite le fila del gruppo amatori che conta anche tanti giovani”. La società Canottieri mette a disposizione tre 4.20 per chi non avesse mezzi propri, ma volesse comunque gareggiare. Anzi, fare festa.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner