Una mano al Myanmar

20/08/2009

Una delle foto scattate. Ritrae il Socio Mosconi con la famigliaUna delle foto scattate. Ritrae il Socio Mosconi con la famiglia
Una delle foto scattate. Ritrae il Socio Mosconi con la famiglia
Nel maggio 2008 il ciclone Nargis colpisce la Birmania, mentre nello stato da più di un anno serpeggia la guerra civile capeggiata dai monaci contro il regime. In una situazione di estremo caos il paese viene devastato. si contano 15.000 morti ed altrettanti dispersi. Un gruppo di Soci si è mosso per aiutare i bambini birmani, che subiscono più degli adulti la situazione caotica del paese. Donatella Immovilli e Maria Grazia Scardovelli, armate di buona volontà e macchina fotografica, scattano foto a diversi Soci (un esempio è qui affianco) che, generosamente, le acquistano per beneficenza. Il ricavato(circa 3.500 dollari) viene consegnato a Susu Tin, di cui in calce pubblichiamo una lettera. "Ringrazio la promotrice volontaria sul campo SuSu Tin - afferma Immovilli - conosciuta,stimata e benvoluta a Mantova per molti anni, ed inoltre l'amica Maria Grazia che mi ha aiutato ed i tanti Soci che hanno aderito di buon cuore. Ricordo anche l'aiuto particolare ai numerosi bambini rimasti orfani, che attraverso l’Unicef lo scorso anno è stato devoluto con il mercatino di Natale della Scuola Primaria Nievo, di cui fanno parte molti piccoli soci".
Susu Tin in mezzo ai bambini birmaniSusu Tin in mezzo ai bambini birmani
Susu Tin in mezzo ai bambini birmani
Cari donatori
Vi ringrazio molto per la vostra donazione. Ho ricevuto circa 3500 US$ da voi circa un mese fa perche' per l'errore della banca la Donatella ha dovuto mandarmi questa somma ben 4 volte. Per questo motivo li ho ricevuti solo circa un mese fa. Abbiamo gia' spesso circa 2500 $ e prossima volta quando andiamo da loro di nuovo portero' dei quaderni e le biro. Noi abbiamo circa 500 ragazzi. Il grande aiuto viene da USA. I birmani non possono aiutarci materialmente ma ci aiutano fisicamente. Siccome gli americani non stanno molto bene economicamente in questo momento non so come andra' a finire la nostra fondazione. Speriamo che vada tutto bene.

Vi ringrazio di cuore, buon lavoro e tante belle cose.

Su Su.


Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner