Lorenzini si congeda

23/07/2010

Lorenzini si congeda
Uno scambio di destini davvero particolare, agli assoluti di tuffi a Bergamo nessuna medaglia ma tante emozioni per gli atleti della Canottieri Mincio. Emozioni che Sara Borghi ha dovuto lasciare giù dal trampolino del metro per tuffarsi subito dopo Tania Cagnotto. Lo scricciolo biondo ha un programma quasi con lo stesso coefficiente della campionessa bolzanina, ma la potenza fisica e l’esperienza sono ben differenti. Nonostante ciò la Borghi chiude tredicesima la sua prima esperienza ai tricolori.  C'erano anche i Master sulle tribune del centro natatorio di Bergamo che ospita gli italiani assoluti. Tutti lì a salutare il loro "angelo pelato", che ha deciso di dare l'addio alla carriera da atleta. A 41 anni Davide Lorenzini (perchè ovviamente è di lui che si parla) ha deciso di dare definitivamente l’addio ai tuffi nella veste di atleta. Due olimpiadi all’attivo (Barcellona 1992 e Atlanta 1996), bronzo agli europei nel 1991 e campione europeo di sincro l’anno seguente sono le tappe fondamentali del Lorenzini tuffatore, che ha inanellato anche i campionati italiani dal 1996 al 2003. Lorenzini ha saltato dal metro (10°), dai tre (13°) e in sincro (8°) con Christopher Sacchin. “Sono il tuffatore agonista più vecchio del mondo, quindi è ora che mi dedichi solo ad allenare” ha detto scherzando.
L’augurio di tutta la scuola tuffi mantovana è che Sara Borghi, nata peraltro lo stesso giorno (8 agosto), sappia raccogliere la sua eredità.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner