Quantità è qualità

09/05/2013

Catenelli e Sala - FOTO: © Enrico ArtegianiCatenelli e Sala - FOTO: © Enrico Artegiani
Catenelli e Sala - FOTO: © Enrico Artegiani
PIEDILUCO Dopo la quantità inizia ad emergere la qualità nella squadra di canottaggio della Mincio. Al secondo meeting nazionale raccolgono un eccezionale risultato con il doppio Iacopo Sala e Nicola Catenelli, che vincono la loro categoria (Under 23) e chiudono con il terzo miglior tempo assoluto. Gabriele D’Addeo (cat Pesi leggeri) chiude 5°, ad un decimo dal quarto ed un secondo dal terzo, una finale tiratissima valida come selezione per la maglia azzurra. Per D’Addeo, già osservato speciale dai tecnici della Federazione, l’ottima notizia è anche quella di essere rientrato nel peso richiesto per la categoria (massimo kg 72,5), una sfida nella sfida per il canottiere mantovano. “Emergono i risultati del duro lavoro svolto – commentano gli allenatori Marco Penna e Marco Testoni – ora i ragazzi sono chiamati a confermarsi ai rispettivi appuntamenti tricolori, il 24 e 25 maggio qui a Mantova, dove D’Addeo sarà protagonista e l’8 e 9 giugno a Varese per gli under 23”. Vanno forte anche le nuove leve. Ottimo il quinto posto di Davide Rizzi nella cat Esordienti, anche lui a Mantova avrà l’emozione di partecipare ad un campionato italiano davanti al pubblico di casa. Lorenzo Vignola con il singolo junior si ferma alle batterie, ma gli allenatori sono convinti che migliorando la tecnica si arriverà ben più in alto. Troppo tecnici invece i ragazzi del 4 di coppia, Lorenzo Majoni, Marco De Biasi, Jonathan Feldberg e Damiano Bringhenti mancano per un secondo la semifinale, ma i tecnici hanno visto il loro futuro: “D’ora in poi gareggeranno con il 4 senza, sono molto tecnici rispetto ai loro parietà, mentre pagano la poca forza fisica”.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner