Trofeo ABEO Rodeo

13/06/2013

I partecipanti (foto di Antonio Turina)I partecipanti (foto di Antonio Turina)
I partecipanti (foto di Antonio Turina)
Si chiude con la soddisfazione dei partecipanti e degli organizzatori il primo torneo di tennis a favore dell’Abeo in cui i giocatori potevano indossare solo abbigliamento bianco e giocare con racchette di legno o ferro. Qualcuno ha rispettato alla lettera le consegne, vestendosi come un vero gentleman degli anni ’50, ma tutti hanno giocato con racchette che farebbero sfigurare anche Nadal. Eppure qualche bel colpo non è mancato, anche se la vittoria più preziosa sono i 1.600 euro raccolti per l’Abeo: “Questi soldi andranno nel futuro spazio ludico per bambini ad Asola – spiega il Presidente di Abeo Vanni Corghi – ci mancano 60.000 euro, anzi ora 58.400”. L’organizzatore Piefederico Lanzilao è già pronto a replicare l’iniziativa: “Il prossimo anno faremo doppi misti, aprendo anche alle donne”.

I risultati:
Finale Lenzi-Rizzati b Bambini-Magotti 2/4, 4/2, 7/3.
Semifinali: Rizzati-Magotti b Leoni-Colombo, Lenzi-Bambini b Lanzoni-Avanzini.
Ore
 
Campo 1 Campo 2
 9,00 Sissa Gianluca-Trida Daniele
                   VS
Scaglioni Gianni-Faccin Luca
 
Caramaschi Alfio-Colombo Paolo
                      VS
Caramaschi Fabio-Baraldi Alberto
10,00 Rizzati Manolo-azzaroli Gianmaurizio
                   VS
Bertazzi Luca-Lanzoni Bruno
 
Daffini Davide- Spinelli Stefano
                      VS
Bambini Angelo-Olivetti Franco
11,00 Bandini Simone-Boninsegna Roberto
                   VS
Francalancia F- Maccari Carlo
 
Leoni Lorenzo-Pistoni Arnaldo
                     VS
Franzetti Massimo-Negrini Sandro
12,00 Quarto di finale
 
Quarto di finale
13,00 Quarto di finale
 
Quarto di finale
16,00 Semifinale
 
Semifinale
17,30 Finale
 
 
E’ risaputo che il tennis sia sport per gentiluomini. Lo conferma il torneo benefico ad inviti in favore dell’Abeo, in programma sabato alla Canottieri Mincio (dalle ore 9, sotto gli abbinamenti iniziali e gli orari di gioco), che ha visto scendere in campo gentlemen nella forma e nella sostanza: “Il nostro torneo è un doppio maschile ad abbinamenti fantasma - spiega l’organizzatore Pierfederico Lanzilao - con l’obbligo per i giocatori di vestirsi di bianco ed utilizzare solo racchette di legno o ferro”. Buona l’adesione: “Il tabellone è composto da una trentina di appassionati di tennisti, ex tennisti e maestri, tutti hanno aderito con entusiasmo, qualche defezione fisiologica è arrivata solo perché l’intero torneo si svolge nella giornata di sabato. Vorrei ringraziare chi ci ospita, ovvero la Canottieri Mincio con l’opera di Marco Prandi e Nando Toso, e le aziende che hanno dato un contributo; Toro Assicurazioni, Banca Popolare dell’Emilia Romagna,
Laboratorio Gamma e Doctor Glass, oltre allo Sportime che fornirà le palline. La formula particolare è una novità per Mantova: “L’idea mi è venuta parlando con Adriano Da Ponte; giocando con le vecchie racchette i giocatori partono tutti dallo stesso livello, limando le differenze dovute all’utilizzo di modelli più o meno tecnologici. So che in Inghilterra tornei di questo tipo sono molto diffusi, forse lo diventeranno anche da noi” Nel frattempo l’Abeo (che sarà presente sabato con un banchetto per raccogliere donazioni) ringrazia i gentiluomini di oggi.
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner