Piscine: restyling da 30.000 euro

28/03/2018

Lo scavo del nuovo pozzoLo scavo del nuovo pozzo
Lo scavo del nuovo pozzo
Dopo l’installazione della nuova recinzione nel 2016 e la sostituzione del materiale filtrante del ciclo di depurazione dell’acqua, effettuata nel gennaio 2017, sono in corso da Gennaio 2018 i lavori di restyling della vasca da 50m, della piscina ludica e della buca tuffi. La novità più importante riguarderà la vasca olimpionica, nella quale è stato potenziato l’impianto di riscaldamento dell’acqua, non più con la collocazione di tubazioni a vista sul prato ma con il collegamento interrato tra la vasca di compenso e la pompa di calore alimentata dall’energia prodotta dall’impianto. Ora nei mesi di maggio, settembre e (tempo permettendo) ottobre, sarà possibile utilizzare la piscina con l’acqua riscaldata. Un intervento che impatta notevolmente sui costi di gestione dell’impianto, ma anche sul suo funzionamento, ora più efficiente.
 
Le canaline di sfioroLe canaline di sfioro
Le canaline di sfioro
Un altro intervento che avrà un impatto positivo sui costi di gestione dell’impianto è stato il rifacimento dell’impermeabilizzazione delle canaline di sfioro, sia della piscina ludica che della 50m. Un’opera di manutenzione importante, invisibile agli occhi dei Soci, ma che eviterà un importante spreco di acqua e prodotti chimici. Le vecchie canaline, ormai molto usurate, non garantivano la tenuta, scompensando il ciclo di ricircolo dell’acqua, e quindi costringendo ad aggiungere nuova acqua e ulteriori prodotti chimici per la depurazione. Solo a fine stagione 2018 sarà possibile calcolare l’incidenza sui costi, ma da una prima analisi si può ipotizzare che il risparmio su queste voci sia notevole.
Un dettaglio dello stato delle piastrelleUn dettaglio dello stato delle piastrelle
Un dettaglio dello stato delle piastrelle
Infine, per una maggiore sicurezza (ma anche per il colpo d’occhio estetico), è in rifacimento la pavimentazione del bordo vasca della piscina da mt. 50. Molte piastrelle erano crepate o rotte, e questo oltre ad aumentare il rischio di infortuni, dava l’impressione di degrado.
 
In tutto il costo dell’intervento complessivo tra materiale, fornitori esterni ed ore/uomo del personale interno, è di circa 32.000 euro.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner