Sara Buzzoni Campionessa italiana!

15/07/2017

A Roma arriva un grande successo per il settore tuffi della Canottieri Mincio. Sara Buzzoni conquista il titolo italiano nella categoria “Esordienti A” dal metro, il primo della sua carriera, infilando una gara perfetta premiata con 229 punti, davanti a Virginia Tiberti (Can. Aniene) con 215 punti e Maria Rosa Ricciardiello (Cosenza nuoto) con 201. “Non ha sbagliato niente – esulta il prof. Massimo Nibioli, che segue l’atleta insieme alla figlia Sveva - ha fatto una gara misurata e più prudente del solito, meno selvaggia. Ha pagato il lavoro per migliorare l’eleganza”. Buzzoni, che in carriera vanta anche un oro in Coppa del Mediterraneo, si era qualificata per la finale con due secondi posti, dal metro e dai 3m, ma questa volta ha distanziato nettamente le avversarie.

“Buzzoni e Sara Borghi hanno le qualità per diventare il futuro dei tuffi italiani, insieme ad Elena Bertocchi (bronzo iridato dal metro) – commenta ancora Nibioli, rimarcando un suo vecchio cruccio – ma per lavorare efficacemente servirebbero strutture attrezzate che purtroppo non esistono a Mantova come in tutta la Lombardia”. Anche per questo le due Sara sono state inserite nel progetto federale Tokio 2020, ed hanno libero accesso all'impianto dell'Acqua Acetosa a Roma, il più avanzato in Italia. La notizia del successo della Buzzoni è stato accolto con grande calore alla Mincio, espresso dal presidente Massimo Dal Forno: “E’ un risultato che premia la passione e la dedizione con cui Sara e chi sta al suo fianco, allenatori e genitori in primis, affrontano allenamenti e competizioni. Orgogliosamente grazie!”. Arrivano anche i complimenti via Facebook del sindaco Mattia Palazzi: “Bravissima Sara e bravi ai genitori! Investiamo per sistemare le strutture sportive per Sara e per tutti i giovani sportivi della nostra città!”.
 
Quinto posto per Sara Borghi nella gara dal trampolino dei 3m. L’atleta della Canottieri Mincio, cat Senior, si piazza alle spalle del podio sbagliando il doppio avvitamento avanti: “Un errore che ha condizionato la gara – spiega il tecnico Massimo Nibiolil – tuttavia è bene ribadire che il programma messo in evidenza da Sara era il più completo e quello dai coefficienti più alti, una condizione che ci fa ben sperare in vista dei traguardi futuri”. 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner